Ideazione e collaborazioni del progetto

La cooperativa agricola sociale Oltre l’orto in collaborazione con Ce.F.A.S. e Rinascita Società Cooperativa Sociale ha ideato il progetto di agricoltura sociale e sostenibile tra Carmiano e Magliano. Ce.F.A.S. è un Ente di Formazione Professionale accreditato dalla Regione Puglia.

Sostenibilità ambientale e inclusione sociale

Il progetto di Oltre l’orto ha creato un modello di filiera produttiva agricola etica e sostenibile, con azioni articolate su formazione e trasferimento di competenze auto-imprenditoriali a detenuti in art.21, esecuzione penale esterna, disoccupati di lungo periodo e persone con disabilità, avviamento al lavoro agricolo multifunzionale, inserimento lavorativo e autonomia.

Filiera produttiva etica e sostenibile

Il modello di filiera produttiva etica e sostenibile creato da Oltre l’orto è riproponibile a livello nazionale e prevede il coinvolgimento di enti pubblici, associazioni e privati. Le produzioni carcerarie e/o provenienti da agricoltura sociale, trasformate e non, comprendono aromatiche, micro-ortaggi e germogli, piccoli frutti, orticole.

Consolidamento del polo di riferimento

Attualmente si sta procedendo all’ampliamento degli spazi laboratoriali e di socializzazione, con l’intento di consolidare un polo di riferimento per le persone in situazioni di fragilità e le realtà sociali del territorio.

Prodotti sostenibili e trasformazione

Concretamente, il progetto ha già finalizzato l’adeguamento strutturale e arredamento degli spazi assegnati, corsi di formazione, certificare SQNPI (Sistema Qualità Nazionale Produzione Integrata) e biodiversity friend dei prodotti, rete di distribuzione e vendita diretta. I prodotti trasformati e confezionati sono venduti presso il punto vendita aziendale, distribuiti localmente. I metodi di trasformazione sono meccanici o estrattivi, il confezionamento tende al plastic free.

Citazioni ispiratrici

Oltre l’orto si ispira ai detti di Mahatma Gandhi

“Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo”

e di Papa Francesco

“Un vero approccio ecologico diventa sempre un approccio sociale, per ascoltare tanto il grido della terra quanto il grido dei poveri”.